Sala consiliare di Ardesio, conferenza stampa del 24 agosto

Inaugura nel weekend ad Ardesio (Val Seriana/Bergamo) la prima edizione del Festival Cinematografico Internazionale “Sacrae Scenae” che presenterà nel cineteatro dell’Oratorio da venerdì 28 a domenica 30 Agosto i 22 film in concorso, selezionati tra 60 candidature pervenute da 15 nazioni del mondo.

I dettagli del festival, dedicato alle devozioni popolari e unico nel suo genere, sono stati raccontati dai promotori nella conferenza stampa svoltasi questa mattina (24 agosto 2020) nella sala consiliare di Ardesio. Erano presenti: il presidente di Vivi Ardesio Simone Bonetti, il presidente e ideatore del festival Fabrizio Zucchelli, il direttore Artistico Roberto Gualdi di Cinema e Arte, il sindaco di Ardesio Yvan Caccia, l’assessore al Turismo, Moda e Marketing Territoriale di Regione Lombardia Lara Magoni, il parroco di Ardesio don Guglielmo Capitanio, e per la Banca BCC Bergamo e Valli il presidente Duillio Baggi e il vicepresidente Costantino Bonaldi.

Sacrae Scenae è organizzata da Vivi Ardesio con la direzione artistica dell’Associazione culturale Cinema e Arte e con promotori Pro Loco Ardesio, Comune di Ardesio e Parrocchia di Ardesio con il sostegno di Provincia di Bergamo, Camera di Commercio di Bergamo e Comunità Montana Valle Seriana e il patrocinio di numerosi enti.

Siamo orgogliosi di questa prima edizione – ha detto il presidente di Vivi Ardesio Simone Bonetti che ha ringraziato tutti i sostenitori e partner pubblici e privati che hanno creduto nell’iniziativa –. Sacrae Scenae è un grande salto di qualità per Ardesio. Un evento ambizioso con obiettivi altrettanto ambiziosi: la creazione di una cineteca ad Ardesio con tutti i film pervenuti e quella di un centro studi sulla religiosità popolare che coinvolgerà l’Università di Bergamo”.

“Per tre giorni Ardesio si trasformerà in una grande e qualificata sala cinematografica – ha detto Lara Magoni, Assessore al Turismo, Marketing e Moda di Regione Lombardia -, valorizzando le culture dei popoli. Faccio i complimenti agli organizzatori del Festival e a tutta la comunità, che ha colto un’opportunità importante per valorizzare le tradizioni antiche del territorio. Abbiamo vissuto mesi davvero difficili e la riscoperta di percorsi di fede, legati al turismo religioso, rappresentano un modo di scoprire luoghi, simboli e culture sempre più sentito dai visitatori. In tal senso, la Lombardia è una terra davvero ricca di suggestioni e itinerari di culto, che meritano di essere valorizzati”.

Ardesio ha voluto fortemente questo festival – ha detto il sindaco Yvan Caccia– partendo dalla profonda devozione legata all’Apparizione della Madonna delle Grazie di Ardesio (quest’anno ricorreva il 413° Anniversario). Come comunità (Vivi Ardesio, Comune, Parrocchia e Proloco) abbiamo voluto fare una scommessa con Sacre Scenae, e prima ancora con i festeggiamenti per l’Apparizione e per Ardesio DiVino. In un momento così difficile era importante continuare a crederci per ripartire”.

Nato da un’idea di Fabrizio Zucchelli, la prima edizione di Sacrae Scenae debutta in un periodo difficile per il territorio bergamasco, duramente colpito dal Covid-19. “La pandemia ha portato alla cancellazione di molti appuntamenti e tradizioni religiose ma ci ha fatto riscoprire l’essenziale di questi momenti legati proprio alla devozione come le processioni, le invocazioni, i momenti di preghiera comunitaria – ha detto Zucchelli, presidente del Festival –. I film in concorso ci raccontano quanto di profondo si cela dietro a queste devozioni”.

Tra le 60 candidature pervenute da 15 nazioni del Mondo, la giuria, presieduta da Nicola Bionda con Pietro Carlesi e Giovanni Verga, ha selezionato 22 titoli tra corto e lungometraggi per oltre 9 ore e mezza di proiezioni; film che provengono non solo dall’Italia (anche dalla terra bergamasca) ma anche dall’Europa e dagli Stati Uniti e che saranno proiettati nei tre giorni.

Ricevere 60 candidature per la prima edizione è stato importante per il festival che potrà crescere nei prossimi anni e con la cineteca dare impulso alla valorizzazione di queste opere, fonte di cultura – ha detto Roberto Gualdi direttore di Cinema e Arte e direttore artistico del Festival che ha presentato anche la sigla di questa prima edizione – Sacrae Scenae è il primo festival al mondo che si occupa di devozioni popolari, un tema molto delicato».

La Chiesa in questo momento è chiamata a valorizzare queste tradizioni, a riscoprire la storia e la devozione popolare – ha detto il parroco don Guglielmo Capitanio– il festival può essere da un lato una provocazione ma anche una ricerca delle radici della fede delle nostre comunità”.

 

Il premio per i vincitori del Festival è un omaggio al campanile del Santuario di Ardesio e riporta il logo della BCC Bergamo e Valli

Il premio

Durante la conferenza stampa è stato presentato anche il premio che sarà assegnato domenica (al termine dell’ultimo appuntamento di proiezioni), dalle 18.30 alle 19, ai film vincitori individuati dalla giuria del festival: sarà una riproduzione del campanile del Santuario di Ardesio, color oro per il vincitore assoluto e argento per le tre menzioni speciali. Un quinto film sarà invece premiato dalla giuria popolare presieduta da Umberto Zanoletti.

Abbiamo sostenuto l’iniziativa per vari motivi, innanzitutto la nostra è una banca del territorio, vicina a questa valle – ha detto Duillio Baggi, presidente della BCC Bergamo e Valli, il cui logo sarà presente alla base dei premi del festival -. Ci abbiamo creduto anche perché le associazioni di Ardesio hanno una capacità di valorizzare i contributi, raggiungendo gli obiettivi”.

La tre giorni sarà arricchita da numerosi eventi: concerti (sabato alle 12 il Quintetto Fiati Orobie si esibirà presso il rifugio Alpe Corte, mentre alle 24 nel centro di Ardesio concerto del Duo Lecchi), spettacoli a cura della Compagnia delle Chiavi (venerdì alle 21 e domenica alle 18 nel cineteatro di Ardesio). Venerdì all’inaugurazione vi sarà la presentazione del libro storico su Ardesio. Domenica le visite guidate al Santuario (ore 14,30) e “Sulle Orme del Pret di Bà” (ore 10). Sempre domenica, l’aperitivo in musica con concerto del Ziggy Trioquater Jazz dalle 19 presso l’Albergo Ardesio Da Giorgio e per tutta la giornata di domenica i madonnari all’opera.

Per partecipare alle proiezioni nei tre giorni è necessario prenotarsi sul sito di Sacrae Scenae oppure nell’ufficio di Vivi Ardesio. I posti sono limitati e l’ingresso gratuito. Già sold out la serata inaugurale di venerdì 28 agosto.

Leave a Reply

Vivi Ardesio
Piazza Monte Grappa, 3 24020 Ardesio (BG)
Tel./Fax: 0346/466265
info@viviardesio.it
www.viviardesio.it

Associazione culturale Cinema e Arte
Via B. Bono 11 C 24122 Bergamo
Tel. 335.5734876
segreteria@cinema-arte.it
www.cinema-arte.ithello@themenectar.com

Prenota il tuo posto al 
1° Festival Cinematografico
sulla Devozione Popolare in Italia

close-link